fbpx

Dalla parola alle immagini, ecco il Cinema alla via dei Librai

Il Festino di Costanza Quatriglio. Carta e Notarstefano: Palermo comunità

Venti appuntamenti nella seconda giornata della sesta edizione su strada
La regista palermitana presenta la sua opera alle 22 in via collegio del Giusino. Alle
Terrazze del Sole due incontri tra economia e urbanistica che hanno al centro
l’importanza sociale delle scelte progettuali.

E’ un sabato ricco di appuntamenti, di incontri e dibattiti quello che offre la seconda giornata della Via dei Librai 2021. Si inizia al mattino alle 10 con i primi appuntamenti tra Villa Bonanno e via del Giusino. Qui alle 12 nell’ Isola Pier Paolo Pasolini si svolgerà la presentazione del libro L’educazione di Danilo
Dolci, edizioni di Comunità. Dialogano con Amico Dolci, figlio dell’autore, Francesco Giardina, docente di Filosofia e Storia presso il Liceo Classico Statale
“G. Garibaldi” di Palermo, e Francesco Lombardo, La Via dei Librai.
Nel pomeriggio doppio appuntamento alle Terrazze del Sole dove alle 17 Isola Adriano Olivetti si parlerà di Terzo settore ed economia di comunità. Con Giuseppe Notarstefano, presidente nazionale Azione Cattolica (in collegamento a distanza) e Patrizia Di Dio, vicepresidente nazionale di Confcommercio, dialogano: Maurizio Rosso, responsabile regionale Dipartimento Cultura CGIL Sicilia, Francesco Carnevale, imprenditore (associazione via Roma), Donato Di Donna, imprenditore (associazione Cassaro Alto). Modera Giulio Pirrotta, La Via dei Librai.
A seguire alle 18 la presentazione del libro Palermo. Biografia progettuale di una città aumentata di Maurizio Carta, LetteraVentidue. Con l’autore dialogano: Laura Anello, Le Vie dei Tesori, Davide Camarrone, Festival delle letterature migranti e Giulio Pirrotta, La Via dei Librai.
Dedicata al cinema la serata di questa seconda giornata della Via dei Librai 2021.
Alle 22 in via collegio del Giusino in collaborazione con il Centro Sperimentale di Cinematografia – Sede Sicilia. Proiezione del lungometraggio “Palermo Sospesa – C’è il Festino che non c’è” regia di Costanza Quatriglio, realizzato dal Centro Sperimentale di Cinematografia – Sede Sicilia per il Comune di Palermo. Un racconto che intreccia itinerari e suggestioni di uomini e donne che abitano i luoghi di una Palermo sospesa. La sacralità dell’attesa, le lingue del mediterraneo, le voci e le strade di una città plurale rinata dalla peste, dove il quotidiano, il sacro e il mito sono intimamente connessi al culto della sua Santuzza.
Introducono Ivan Scinardo, direttore di sede del CSC – Sicilia e Mario Zito, assessore comunale alle Culture che parla così della manifestazione: “Da una
fase – in aprile – mediata dai supporti tecnologici della comunicazione a distanza, ma ricca di importanti testimonianze e riflessioni sul tema de La città comunità, La Via dei Librai ci riporta ad incontrarci in presenza, con le dovute imprescindibili cautele anti COVID, lungo l’asse di via Vittorio Emanuele. In entrambe le fasi La Via dei Librai dimostra che, attraverso la pratica culturale e artistica, esistono valide alternative all’esasperazione del distanziamento e della differenza sociale e culturale del mondo attuale”.

Dalla parola alle immagini, ecco il Cinema alla via dei Librai

Leggi anche:

Comunicazione di servizio

Per le avverse condizioni meteo, la manifestazione è sospesa fino alle ore 15 Comunicazione di servizio

Torna su