fbpx

Dopo due anni, torna il palco alla Cattedrale. La Biblioteca apre le porte, l’assalto dei booklovers

Dal 22 al 25 aprile il lungo weekend della settima edizione della Via dei librai: si ritorna alla formula in presenza che ne ha segnato il successo con le centomila presenze lungo il Cassaro. Oltre che nelle tre isole letterarie (piano della Cattedrale, vicolo del Giusino e piazza Bologni) incontri anche alla Biblioteca centrale della Regione che organizza tre visite guidate al rifugio antiaereo della Seconda guerra mondiale. Decine di iscrizioni, inoltre, sono arrivate per la rassegna dei booklovers. Il programma si aprirà la mattina di venerdì 22 con uno spazio interamente dedicato alla partecipazione delle scuole che saranno protagoniste contemporaneamente in tutti gli spazi e con la staffetta della pace degli studenti.

Una delle novità più importanti è il ritorno degli appuntamenti centrali della manifestazione sul palco che sarà nuovamente montato sotto la Torre dell’Orologio della Cattedrale con un’ampia platea di posti a sedere, un luogo cancellato purtroppo dalle misure imposte dalla pandemia negli ultimi due anni.

Qui si svolgeranno i quattro eventi clou della manifestazione che sono stati fissati alle 19 di ogni giorno e che non vedranno altri incontri in concorrenza allo stesso orario.

Saranno oltre una quarantina i partecipanti alla settima edizione della Via dei librai tra editori, associazioni e enti che con i loro stand riempiranno il Cassaro tra i Quattro Canti e Porta Nuova.

Un’altra novità sono gli incontri che si svolgeranno nell’atrio della Biblioteca centrale della Regione in via Vittorio Emanuele. Uno spazio che se fa parte del Cassaro Alto è nello stesso tempo più “riservato” e si presta come luogo affascinante nell’offerta della Via dei librai. Sarà possibile, inoltre, visitare con una guida il rifugio antiaereo che si trova sotto la Biblioteca. Sarà un percorso riservato a 15 partecipanti alla volta che si ripeterà tre volte, domenica 24 alle 10 e alle 18, lunedì 25 di nuovo alle 10 del mattino. La visita dura circa venti minuti.

Si arricchiscono sempre di più, infine, sia la lista degli eventi collaterali alla manifestazione (punto centrale sarà il Museo Riso) che le richieste di partecipazione dei booklovers coordinati dalla libreria Zacco.

Dopo due anni, torna il palco alla Cattedrale. La Biblioteca apre le porte, l’assalto dei booklovers

Leggi anche:

La carica dei centomila sul Cassaro

Folla anche nell’ultima giornata, favorita dalla festività del 25 Aprile Palermitani e tanti turisti, molti stranieri, il mix vincente dell’edizione che si è chiusa lunedì

Torna su